|  HOME  |  +39 039 6042142  |  INFO@REDAELLICOSTRUZIONI.IT  |  PRIVACY-COOKIES
Costruzioni Milano, Monza Brianza


Innovazione, ricerca e tecnologia

Redaelli Costruzioni Milano

Fondata da Giordano Augusto Redaelli nel 1954, Redaelli costruzioni ha sempre lavorato seguendo il criterio di massima qualità, efficienza e razionalità, scegliendo materiali e attrezzature con occhio attento alle soluzioni più innovative.

Redaelli costruzioni è stata tra le prime aziende a utilizzare impianti di betonaggio automatizzati per la produzione del calcestruzzo, a usare gru di grandi dimensioni (realizzate in Italia, a quell'epoca, da un solo produttore) e a introdurre i tetti prefabbricati in cemento precompresso: novità pressoché assolute in Italia negli anni del "boom economico".

Redaelli costruzioni è oggi gestita dagli eredi del fondatore che, sensibili ai temi ecologici, ambientali ed energetici, hanno dato all'impresa di famiglia un ulteriore slancio verso il futuro.

Redaelli costruzioni progetta e realizza edifici ad alta efficienza energetica, impiegando materiali e tecnologie d'avanguardia Le soluzioni proposte da Redaelli costruzioni garantiscono di minimizzare i consumi, ottimizzare la resa energetica dell'intero immobile e ridurre considerevolmente i costi di gestione.

A riprova della sensibilità alle tematiche ambientali e alla ricerca tecnologica, l’azienda ha installato nella propria sede un impianto fotovoltaico da 60kW in grado di garantire buona parte dell’energia necessaria alle proprie attività, abbattendo in modo considerevole le immissioni nell’ambiente.

Redaelli Costruzioni (1954-2004) 50 anni di attività

Il 29 marzo 2007, in occasione dei 50 anni di attività di Redaelli Costruzioni SpA, si è tenuta l'inaugurazione della nuova sede societaria in via Remo Brambilla 16 a Concorezzo (MB), organizzata dai fratelli Cesare, Flavia, Pierluigi e Giovanni Luca Redaelli per il papà Giordano "Augusto" e la mamma Piera.

Grande riscontro di pubblico: circa quattrocento gli ospiti, comprese le autorità locali, tra cui il sindaco di Concorezzo, una rappresentanza locale dell'Arma dei Carabinieri di Monza e Vimercate e il parroco della cittadina brianzola, che ha aperto l'evento con la benedizione dell'edificio. 

Gli invitati hanno visitato i due piani della palazzina e il magazzino, prendendo visione delle soluzioni tecniche finalizzate al risparmio energetico, della razionalizzazione degli spazi e dell'impiantistica, dell'illuminotecnica e delle eleganti scelte estetiche degli interni, curati tutti da diversi studi di progettazione. Suggestiva l'atmosfera musicale, con un complesso Jazz della prestigiosa Scuola Civica di Musica di Milano.

A ogni partecipante, in conclusione del ricevimento, avvenuta intorno alle 23, in regalo il volume celebrativo "Un cantiere lungo cinquant'anni", la storia di Redaelli Costruzioni, per immagini e aneddoti, inserita nel contesto più ampio della storia d'Italia, tra curiosità, fatti, avvenimenti, cronache e "amarcord".